• Bacheca
  • Posted
  • Letto 154 volte

Noi si fa Teatro! Rassegna regionale del teatro della scuola Edizione 2022/2023

“Con il Teatro posso essere protagonista!
Cosa può esserci di più appassionante, coinvolgente e gratificante dell’essere protagonista di uno spettacolo, ma anche protagonista dei propri apprendimenti: studiare, conoscere ed interpretare la realtà, il mondo che ci circonda?
Tutto ciò avviene a scuola, quando faccio teatro, dove sono protagonista non da solo ma con i miei compagni, la mia classe.
Perché facendo Teatro ci mettiamo in gioco!
Si, in gioco!
Per scrivere o riscrivere un copione, per interpretare i suoi personaggi, per esercitare la memoria, per costruire le scene e i costumi, per scegliere le musiche o, addirittura, comporle. Recitare, danzare, cantare per uscire dalla timidezza entrando in altre vite e in altre storie. Ma, soprattutto, per scoprire il proprio corpo e le sue capacità espressive: gesto, movimento e voce per interpretare i personaggi di una grande opera drammaturgica oppure di un testo scritto a più mani che ci racconta sulla scena.
A Teatro possono riconoscere le mie emozioni e posso rappresentarle senza paura perché mente e corpo sono armoniosamente congiunti. C’è immaginazione, c’è creatività: sulla scena invento situazioni, suscito sentimenti condividendoli con gli spettatori.
Il Teatro a Scuola è un gioco dove tutti vincono e, giocando bene, si impara bene!!!”

La Rassegna Regionale del Teatro della Scuola, Noi si fa Teatro!, vuole essere l’occasione per mettere in comune i percorsi laboratoriali svolti, durante l’anno scolastico, nelle scuole abruzzesi e riconoscere i contenuti e le forme espressive, i desideri e l’immaginario del mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. Punto essenziale dello spettacolo, in quanto prodotto finale, è che sia la punta di un iceberg, capace, nella sua sintesi scenica, di rispecchiare l’impianto laboratoriale effettuato e, dunque, sia in grado di riprodurre, coerentemente e pienamente, lo sviluppo delle competenze intraprese sul corpo, sul movimento, sulle emozioni, sulla parola.
Oltre alla messa in scena del proprio spettacolo la Rassegna offre anche l’opportunità della visione di spettacoli realizzati da altre scuole in modo da favorire l’incontro e, con esso, il confronto tra gli studenti di realtà diverse sui i temi proposti, le forme espressive adottate e le pratiche di laboratorio svolte.
A completare il programma sono previsti un incontro con la scuola partecipante per condividere, con gli operatori teatrali della Rassegna, riflessioni, osservazioni e commenti sullo spettacolo presentato e una seduta di laboratorio teatrale con contenuti formativi per conoscere le metodologie espressive del teatro della scuola.

Regolamento

Presso il Teatro F.P. Tosti di Ortona (CH) dal 16 al 19 maggio 2023 è indetta una Rassegna Regionale del Teatro della Scuola dal titolo: Noi si fa Teatro! riservata agli alunni della scuola primaria e delle scuole secondarie di primo grado e secondo grado statali e non statali della Regione Abruzzo, per la realizzazione di uno spettacolo teatrale.
Articolo 1 Finalità
La Rassegna Noi si fa Teatro! ha come finalità:
• promuovere la cultura e la pratica teatrale all’interno dell’offerta formativa della scuola;
• avviare la formazione di spettatori corretti ed appassionati presso le giovani generazioni;
• favorire l’incontro delle diverse esperienze di teatro educativo sviluppatesi nelle scuole abruzzesi durante l’anno scolastico in corso;
• sensibilizzare il territorio alle esperienze teatrali svolte nelle scuole e alle sue ricadute educative.
Articolo 2 Chi può partecipare
Alla Rassegna potranno partecipare le Scuole Primarie, le Scuole Secondarie di primo grado e gli Istituti Superiori della Regione Abruzzo.
Ogni Scuola o Istituto potrà partecipare con uno o più spettacoli che dovranno essere il frutto del lavoro:
- di studenti appartenenti alla stessa classe nella sua totalità;
- di studenti appartenenti a più classi della stessa Scuola o Istituto in un numero non superiore a venticinque.
Ogni spettacolo potrà avvalersi del coordinamento e della collaborazione di uno o più insegnanti referenti e di eventuali operatori scolastici che non potranno, in alcun caso, prendere parte alla messa in scena in qualità di attori.
Articolo 3 Richieste di partecipazione
Le Scuole o gli Istituti interessati a partecipare alla rassegna dovranno inviare, entro il 10 dicembre 2022 ore 12.00, all’indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., uno o più progetti teatrali. Ciascun progetto dovrà essere presentato completo di:
- Domanda di partecipazione.
- Informativa privacy
- Scheda A: scheda descrittiva del progetto di spettacolo teatrale e relative fonti.
- Scheda B: scheda riguardante modalità di lavoro, forma di spettacolo e parametri teatrali.
- Scheda C: curricula degli insegnanti e degli eventuali operatori teatrali con informazioni relative a precedenti esperienze realizzate dalla Scuola o Istituto nel campo dell’attività teatrale.
- Eventuali bozzetti e disegni delle scene e dei costumi che si intendono utilizzare per lo spettacolo e/o altro materiale informativo.
Lo spettacolo proposto potrà avere come tema due percorsi drammaturgici alternativi:
- studio e analisi di un testo drammatico o letterario scelto nel programma didattico con conoscenza dell'autore dell'opera e dell'ambiente storico-culturale in cui egli è vissuto;
- studio e analisi di un tema o problematica sociale (ad esempio: il razzismo, l'emarginazione, la pace, l'ambiente...) con un corredo informativo proveniente da testi storici, opere letterarie, saggistica ed informazione giornalistica.
I lavori dovranno avere il carattere di elaborazione originale, anche laddove prendano spunto da opere letterarie o teatrali preesistenti e dovranno evidenziare con chiarezza il coinvolgimento consapevole e corale di tutto il gruppo di lavoro nelle fasi di ricerca e di elaborazione del soggetto drammaturgico.

(0 Voti)
close

Iscriviti alla nostra mailing list!

per ricevere aggiornamenti e informazioni; Attenzione: per poter completare l'iscrizione alla mailing list sarà necessario confermare cliccando sul link che si riceverà automaticamente per email. Controlla anche nella cartella SPAM per poterla trovare.

Privacy Policy & Termini d'uso
Potrai cancellare la tua sottoscrizione in ogni momento